Un eroe = Qaremān

Rahim è in prigione a causa di un debito che non è stato in grado di ripagare. Durante un congedo di due giorni, cerca di convincere il creditore a ritirare la denuncia contro il pagamento di parte della somma. Ma le cose non vanno come previsto…

Continue reading

Il dubbio : un caso di coscienza = Bedoone Tarikh, Bedoone Emza

Il dottor Nariman, patologo forense, mentre è a bordo della sua auto provoca involontariamente un incidente con una motoretta. Sul motociclo viaggiavano Moosa, sua moglie Leila, con in braccio la figlia più piccola, e il figlio di 8 anni. Quest’ultimo resta ferito, sebbene esteriormente non in maniera grave, e il dottor Nariman si offre di portare il piccolo in ospedale. Moosa, però, rifiuta l’aiuto del medico e non segue il consiglio di portare il bambino in una clinica vicina. La mattina successiva, mentre è in ospedale, il dottor Nariman scopre che vi è stato portato il corpo senza vita del bambino…

Continue reading

Tre volti = Se rokh

La famosa attrice Behnaz Jafari riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto per sfuggire alla propria famiglia conservatrice e tiranna. Behnaz abbandona le riprese del film a cui sta lavorando e si rivolge al regista Jafar Panahi per risolvere il mistero del video e raggiungere la ragazza. Inizia così un viaggio in auto verso il nordovest rurale dove ogni incontro è pieno di fascino e ironia …

Continue reading

Gabbeh

Gabbeh tells of an elderly couple who stop by a stream to wash a vividly woven traditional Persian rug (‘Gabbeh’). A beautiful woman, depicted in the rug’s elaborate design, suddenly appears and tells a heart-rending story of love and loss. Part of: The poetic trilogy

Continue reading

The silence

A film imbued with the ideas of Sufism, The Silence tells of Khorshid, a young blind boy from Tajikistan who earns rent money for his family by tuning rare instruments but becomes enraptured by the sonorous music he hears on his way to work each day. Part of: The poetic trilogy

Continue reading

Offside

Mancano pochi istanti al calcio d’inizio della partita di qualificazione ai mondiali per l’Iran. Migliaia di tifosi si recano alla partita ma alle donne non è concesso entrare. A una passo dallo stadio una giovane ragazza viene arrestata insieme ad altre tifose, tutte travestite da uomini che cercavano di intrufolarsi. La più grande tortura sarà ascoltare la partita a pochi metri dallo stadio senza poter vedere, ma ancora peggio è sentirla commentare minuto per minuto da un soldato che non capisce nulla di calcio. Le ragazze però non molleranno …

Continue reading

Viaggio a Kandahar = Safar e Ghandehar

Nefas, giovane donna afgana migrata in Canada, torna nella sua terra d’origine per aiutare la sorella che ha deciso di togliersi la vita. Ha così inizio un viaggio attraverso un paese che svela la terribile condizione delle donne afgane. Un documento, ma anche un atto d’accusa.

Continue reading

Il Cliente = Forushande

Emad e Rana, sono una giovane coppia di attori costretta a lasciare il loro appartamento al centro di Teheran a causa di urgenti lavori di ristrutturazione. Un amico li aiuta a trovare una nuova sistemazione, senza raccontare nulla della precedente inquilina che sarà invece la causa di un “incidente” che sconvolgerà la loro vita.

Continue reading

Acrid : storie di donne = Gass

Soheila e Jalal sono una coppia di mezza età la cui relazione viene messa a dura prova dalla infedeltà dell’uomo. Anche Azar, segretaria dello studio medico di Jalal, è in crisi con il marito Khosro che, a sua volta, lavora come istruttore in una scuola guida e frequenta una delle sue allieve, Simin. A loro si aggiunge Mahsauna, studentessa universitaria, allieva di Simin e figlia di Sohelia. In un paese rigido nei confronti delle donne, Soheila, Azar, Simin e Mahsa cercano da sole le traiettorie del proprio destino…

Continue reading

Taxi Teheran = Taxi

Un taxi si aggira per le vivaci e colorate strade di Teheran. Diversi passeggeri si alternano a bordo dell’auto e ognuno di loro, intervistato dall’autista che è il regista stesso, esprime candidamente il proprio punto di vista e racconta di sé. La fotocamera fissata sul cruscotto cattura così lo spirito della società iraniana raccontandolo in un viaggio divertente quanto drammatico…

Continue reading

Due angeli = Deux anges

In una piccola città in Iran, un padre di animo pio, credendo di aver ucciso il suo unico figlio Ali, di 15 anni, va al mausoleo per confessare il suo crimine. Dopo una lite con il padre, Ali scappa nel deserto dove sente per la prima volta nella sua vita della musica: e’ un pastore che suona il Ney. Da quel momento la sua vita cambia completamente. Partito per Teheran conoscerà Azar, una bella ragazza di 19 anni il cui padre sta scrivendo un libro sugli angeli…

Continue reading

Una separazione = Jodaeiye Nader az Simin

Simin vuole lasciare l’Iran con il marito Nader e la figlia Termeh. Nader, però, si rifiuta di lasciare il padre malato di Alzheimer e questa decisione convince Simin a chiedere il divorzio e a tornare a vivere con i suoi genitori. Termeh sceglie invece di rimanere col padre, il quale ingaggia una giovane donna, Razieh, che si prenda cura del padre malato, senza sapere che questa sta lavorando senza il permesso del marito …

Continue reading

About Elly = Darbareye Elly

In questo sorprendente noir iraniano, Ahmad, che vive in Germania ed è stato sposato ad una donna tedesca, per le vacanze decide di tornare nel suo paese dopo tanti anni di assenza. I suoi amici organizzano per lui una gita sul Mar Caspio e nell’occasione invitano anche Elly, una giovane insegnante d’asilo nubile, che potrebbe interessare ad Ahmad desideroso di rifarsi una vita con una donna iraniana…

Continue reading

I gatti persiani = Kasi az gorbehaye Irani khabar nadareh

Teheran. Negar e Ashkan tentano di mettere su un gruppo musicale coinvolgendo altri musicisti. Tuttavia, coscienti del fatto che in patria non riusciranno mai ad esprimersi come vorrebbero, i due cercheranno di convincere i loro compagni a lasciare clandestinamente l’Iran. Ma senza soldi e senza passaporto l’impresa si rivela piuttosto ardua…

Continue reading

Viaggio in India = Shaere zobale-ha

Un uomo e una donna partono dall’Iran per il loro viaggio di nozze. Destinazione India. Lei è credente, lui ateo e comunista. Due sguardi completamente opposti su una stessa realtà contradditoria e misteriosa come quella indiana. Un intenso itinerario fra mendicanti, guru e prostitute. Un cammino spirituale alla ricerca di una risposta alle loro diversità che invece innescherà nuovi, profondi interrogativi.

Continue reading

Tickets

Tre modi di raccontare dei frammenti di vita attraverso il tema del viaggio. Il film si svolge su un treno che parte dalla Germania con destinazione Roma. La storia di un anziano professore e del suo amore impossibile, di una donna e del suo giovane accompagnatore e le avventure di alcuni giovani tifosi scozzesi, che seguono la squadra del cuore, si intrecciano lungo i binari della vita.

Continue reading

11’09″01 – September 11 = 11 settembre 2001

Undici episodi. Ognuno della durata simbolica di 11 minuti, 9 secondi e 1 frame, affidati ad altrettanti registi di fama internazionale provenienti da 11 paesi e culture diversi. Ken Loach, padrino del progetto, ha dichiarato: “L’11 settembre è un evento che possiede un significato diverso a seconda di chi lo interpreta. Personalmente ho tentato di dare corpo a questa contraddizione che sta poi alla base del disagio che porta a situazioni tragiche come questa.”

Continue reading

Dieci = Ten

Mania Akbari fa la pittrice a Teheran. E’ una donna emancipata alle prese col suo secondo matrimonio. Guida instancabilmente per le strade della città accompagnando il figlio dalla nonna o dal padre, l’amica a fare spesa, una vecchietta al tempio, una prostituta che le chiede un passaggio verso casa. La telecamera digitale è fissata sul cruscotto della sua automobile e davanti al suo occhio si confrontano in dieci frammenti le vite della donna con quelle dei suoi passeggeri. Spaccati di vita quotidiana nella sua essenzialità.

Continue reading

L’isola di ferro = Jazireh ahani

Nel sud dell’Iran, una piccola comunità di famiglie povere e senza casa decide di stabilirsi su una vecchia nave abbandonata nel mezzo del golfo Persico. A capo del gruppo c’è il capitano Nemat, che abusa del suo potere “anestetizzando le persone con le sue parole”.

Continue reading

Piccoli ladri = Sag-haye velgard

In una Kabul devastata dalla guerra, i piccoli Zahed e Gol Gothi vivono di espedienti in compagnia di un cane randagio. La madre è in carcere con l’accusa di adulterio, il padre con quella di essere un guerrigliero taliban. Con la compiacenza di alcune guardie vanno a dormire con la madre ma una sera trovano la porta sbarrata su ordine del direttore che nega l’alloggio in carcere a chi non ha commesso alcun reato. Decidono così di darsi al furto senza successo finché un giorno, in un cinema del bazar, vedono Ladri di biciclette…

Continue reading

Il sapore della ciliegia

Un uomo ha deciso di darsi la morte e cerca qualcuno che, dietro compenso, gli dia una mano. Due giovani, un soldato curdo e un seminarista afgano, rifiutano la sua proposta. Un anziano contadino di origine turca cerca di dissuaderlo, ma l’accetta. Finale in sospeso, con una sorta di “postscriptum” metacinematografico che, come in altri film di A. Kiarostami, sottolinea la finzione del racconto. Sembra un film monocorde e cupo e forse lo è. Ma che leggerezza, che trasparenza, che intensità. Semplice come il sapore della ciliegia. Per chi sappia ascoltarlo questo film sul suicidio ispira una serenità disperatamente laica. Palma d’oro al Festival di Cannes 1997.

Continue reading

Viaggio a Kandahar

Nafas è una giovane donna afgana, fuggita dal suo Paese durante la guerra civile dei Talibani e rifugiatasi in Canada, dove lavora come giornalista, impegnata nell’ambito sociale e nella rivendicazione dei diritti delle donne, riceve una lettera disperata di sua sorellina, priva di gambe e rimasta a casa in Afghanistan, in cui le comunica di volersi togliere la vita. Nafas, decide così, di far ritorno in Afghanistan per salvare la sorella.

Continue reading

Il cerchio

Le storie intrecciate di otto donne, sullo sfondo dell’Iran integralista e teocratico. Ognuna, nello sviluppo della propria vicenda personale, sfiora quella della successiva. Sono tutte “fuori legge”, ma i loro crimini sono indefiniti, colpevolezza o innocenza irrilevanti. Un film denuncia sulla condizione femminile iraniana. Leone d’oro come miglior film alla 57ma Mostra del cinema di Venezia.

Continue reading

Abc Africa

Nel marzo 2000 Abbas Kiarostami e il suo assistente Seifollah Samadian sono stati a Kampala per conto dell’Ifad (Fondo Internazionale per lo sviluppo dell’agricoltura). Con le loro telecamere hanno ripreso i bambini africani che hanno perso i genitori a causa dell’Aids. Il documentario è una testimonianza di come l’Africa, attraverso le lacrime e il silenzio, ma anche con le risate e la musica, riesca a far convivere la vita e la morte.

Continue reading