La piccola Lola = Hey Lola

La piccola Lola è la storia del desiderio di avere un bambino che trascina Pierre e Géraldine in un viaggio ai confini del mondo, in Cambogia, un paese martirizzato dalla Storia e logorato dalla povertà. La ricerca, l’incontro e la nascita di un amore assoluto, incondizionato, in un’avventura spaventosa e straordinaria raccontata da un grande maestro del cinema francese

Continue reading

Un giorno senza messicani = A Day Without a Mexican

E se un giorno la ricca California si svegliasse e si rendesse conto che sono spariti tutti i Messicani? Qualcuno ne gioirebbe, qualcun altro subirebbe uno shock. Ma, soprattutto, le conseguenze economiche, politiche e sociali potrebbero condurre al disastro dello Stato…

Continue reading

RRRrrrr!!!

35.000 anni fa, durante l’età della pietra, due tribù – quella dei Capelli Puliti e quella de Capelli Sudici – convivevano più o meno in pace finché un efferato delitto non sconvolse la vita dei due clan, dando vita alla prima indagine poliziesca della storia dell’uomo…

Continue reading

Sideways : In viaggio con Jack

Miles Faymond, insegnante di inglese divorziato e scrittore fallito con una fissazione per il vino, parte per una vacanza in compagnia del suo amico Jack, attore televisivo in procinto di sposarsi. La destinazione è la California e le sue vigne. Durante il viaggio, le differenze tra i due amici si manifestano immediatamente, ma grazie al buon vino e a due donne, la loro vacanza diventerà indimenticabile a patto che trovino il modo per tornare a Los Angeles sani e salvi. Un’inebriante e intelligente commedia nominata a 5 Academy Awards.

Continue reading

Il resto di niente

Eleonora Pimentel Fonseca è una nobildonna portoghese, voce della Rivoluzione Partenopea del 1799: Insieme ad altri giovani aristocratici napoletani si batte per gli ideali di uguaglianza, libertà e fraternità. Ma la lama della restaurazione è pronta a cadere sul suo capo come su quello della rivoluzione …

Continue reading

Ferro 3 : la casa vuota = Bin-jip 3

Tae-suk gira la città cercando case dove stabilirsi temporaneamente in assenza dei proprietari. Un giorno, mentre è in cerca di una nuova sistemazione, incontra Sun-hwa, una giovane moglie reclusa e maltrattata da un marito ricco e arrogante. I due si innamorano e Sun-hwa decide di seguire Tae-suk nella sua vita vagabonda, fino a quando non vengono scoperti…

Continue reading

Oceano di fuoco – Hidalgo

I giorni di gloria di Frank T. Hopkins, famoso cowboy, sono ormai finiti. Insieme al suo cavallo mustang Hidalgo è in cerca di riscatto, così lascia gli Stati Uniti per partecipare all’estenuante ‘Oceano di fuoco’, una gara di 3000 miglia attraverso il deserto arabico. Cavallo e cavaliere sono i primi stranieri ammessi alla durissima gara di resistenza che ben presto si trasforma in una questione di orgoglio e di onore…

Continue reading

Le chiavi di casa

Gianni, un uomo giovane come tanti, dopo anni di rifiuto, incontra per la prima volta, su un treno che va a Berlino, suo figlio Paolo, quindicenne con gravi problemi, ma generoso, allegro, esuberante. Il loro soggiorno in Germania e poi un imprevisto viaggio in Norvegia fanno nascere tra i due un rapporto fatto di scontri, di scoperte, di misteri, di allegria. Il film è la storia di una felicità inaspettata e fragile …

Continue reading

Turtles can fly = Lakposhtha parvaz mikonand

Set during the days leading up to US invasion of Iraq, the story centres on the children struggling to survive in a harsh landscape where there are more landmines per square metre than anywhere else in the world. Soran aka (“Satellite”) is the leader of these children; however, his all-business attitude is disturbed when he meets brother and sister Henkov and Agrin whose bodies and souls have been irreparably damaged by Hussein’s brutal legacy…

Continue reading

Fratricide

Quando Azad, giovane pastore kurdo, riceve del denaro dal fratello maggiore Mehmet, non perde tempo e lo raggiunge in Germania. Appena arrivato, l’onesto e orgoglioso Azad cerca rifugio presso un centro di accoglienza dove conosce Ibo, un orfano undicenne, con il quale stringe un rapporto di intensa amicizia. Azad, aiutato da Ibo, si improvvisa barbiere per guadagnarsi da vivere, finché un giorno i due giovani non s’imbattono in due turchi che terrorizzano i passanti con un aggressivo pit bull. Azad commette l’errore di provocarli e la sua vita da quel momento diventa un incubo…

Continue reading

Machuca mein Freund = Machuca

Vor dem Hintergrund des Militärputsches am 11. September 1973 erzählt der chilenische Regisseur Andrés Wood die Geschichte einer ungewöhnlichen Freundschaft: Gonzalo und Pedro sind elf Jahre alt. Beide leben in Santiago – der eine allerdings in einem wohlhabenden Stadtteil, der andere in einer illegalen Armensiedlung. Obwohl nur ein paar Blocks voneinander entfernt, trennt eine unsichtbare Mauer die Welten der Kinder. Der engagierte Priester McEnroe wagt es, in seiner Schule auch Kinder aus der Siedlung aufzunehmen. Während sich Pedro und Gonzalo zaghaft anfreunden, steht ihre Heimat vor der größten politischen Umwälzung der Geschichte …

Continue reading

Mare dentro = Mar adentro

E’ la storia di Ramón Sampedro, un ex marinaio reso tetraplegico da un tuffo in mare. Nonostante l’affetto e la dedizione dei suoi familiari, dopo un trentennio di totale immobilità inizia, con l’aiuto di un’associazione per i diritti umani, una inutile lotta con i tribunali spagnoli per ottenere il diritto a una morte dignitosa. Due donne, Julia un’avvocatessa colpita a sua volta da una malattia degenerativa, e Rosa, un’operaia con due figli piccoli, impegnate ciascuna a suo modo nella causa di Ramón, dovranno fare i conti con i loro sentimenti e con i principi che hanno regolato fino a quel momento le loro vite.

Continue reading

Diario del saccheggio = Memoria del saqueo

L’Argentina è stata devastata da una nuova forma di aggressione, silenziosa e sistematica, che ha lasciato sul campo più vittime di quelle provocate dalla dittatura militare e dalla guerra delle Falkland. Nel nome della globalizzazione e del più selvaggio liberismo, le ricette economiche degli organismi finanziari internazionali hanno portato al genocidio sociale e al depauperamento della nazione.

Continue reading

Il grande nord = Le dernier trappeur

Norman Winther è un cacciatore che vive sulle Montagne Rocciose dello Yukon. È uno degli ultimi avventurieri a mantenere un rapporto con l’ambiente che lo circonda, a conoscere la natura, i suoi equilibri e a rispettarli. La sua vita si consuma tutta sulle montagne, insieme a sua moglie Nebaska e ai suoi fedeli cani da slitta. Norman ci conduce in un mondo ancora regolato dallo scorrere delle stagioni, composto di inverni rigidi e spietati, tempeste improvvise, attacchi di orsi e di lupi con cui fare i conti ogni giorno… Un inno e omaggio al grande Nord che ha ispirato tanti romanzi d’avventura e alla magnificenza dei suoi vasti spazi selvaggi.

Continue reading

The day after tomorrow : L’alba del giorno dopo

Quando il riscaldamento climatico scatena l’inizio di una nuova glaciazione, le bufere radono al suolo Los Angeles, l’oceano sommerge New York e tutto l’emisfero settentrionale viene ricoperto dai ghiacci. Il climatologo Jack Hall, suo figlio Sam e un piccolo gruppo di sopravvissuti cercano di sfuggire alle mega-tempeste e resistere al nemico più potente che abbiano mai incontrato: Madre Natura.

Continue reading

Cuoco contadino

Su per le colline tra Liguria e Francia, un’auto sale verso le Prealpi. Paolo Masieri, uno dei più innovativi chef italiani, ha lì il suo orto, la sua casa di campagna e le sue erbe…

Continue reading

Soy Cuba, il mammuth siberiano = Soy Cuba, o mamute siberiano

Attraverso interviste agli attori e ai membri della troupe e della produzione, il documentario ripercorre le fasi della realizzazione del film “Soy Cuba”, realizzato nel 1964 da Mikhail Kalatozov come film di propaganda ferocemente anti-americano, atto a denunciare il capitalismo e le sue conseguenze disastrose sull’isola caraibica. Messo al bando dalle autorità cubane e sovietiche, il film è stato riscoperto da Scorsese e da Coppola negli anni ’90 e acclamato per le sue qualità cinematografiche che testimoniano il lavoro dell’avanguardia sovietica

Continue reading

Il castello errante di Howl = Hauru no ugoku shiro

Tratto dal racconto Howl’s Moving Castle di Diana Wynne Jones, il film narra le avventure della giovane Sophie che, a diciotto anni, lavora instancabilmente nel negozio di cappelli che apparteneva a suo padre, ormai defunto. In una delle sue rare uscite, viene importunata da alcuni soldati e salvata dal Mago Howl, uno stregone di rara bellezza e grande fascino, ma che è un po’ smidollato e codardo. La perfida Strega delle Lande, che è invaghita dello stregone e desidera possederne il cuore, gelosa di Sophie la trasforma in una rugosa novantenne…

Continue reading

In America : il sogno che non c’era

L’America? Un sogno che un bel giorno diventa realtà anche per la giovane coppia di immigrati irlandesi e le due figlie, che tentano di rifarsi una vita a New York. Saranno le bambine a scoprire con l’innocenza dell’occhio infantile il lato magico della Grande Mela, un’isola incantata dove tutto può accadere … In America si rivela un piccolo miracolo che partendo dalle note autobiografiche del regista stesso si trasforma in una deliziosa avventura alla scoperta del lato magico della realtà.

Continue reading

Maquilas : fabbriche

La storia di Adriana, di Felix e delle volpi del deserto che, con un lavoro eroico, informano la popolazione dei loro diritti e rendono pubblica la politica del governo messicano che ha favorito l’impianto di centinaia di fabbriche a capitale straniero, le cosiddette maquilas che sfruttano il lavoro di migliaia di persone…

Continue reading

Super Size Me

Partendo dal dato che negli Stati Uniti il 37% degli adolescenti supera il proprio peso forma e due adolescenti su tre sono sovrappeso o obesi, il regista Morgan Spurlock ha viaggiato per 25mila miglia, visitando 20 città americane con i loro relativi Mc Donald’s, decidendo di mangiare per 30 giorni solo nei fast food. Durante il viaggio, in cui ha effettuato 250 ore di riprese, ed ha preso 13 kg di peso, ha intervistato medici generici, preparatori atletici, cuochi, ragazzi, avvocati, per denunciare con fermezza il fenomeno dell’obesità negli Usa, il declino dell’educazione fisica nelle scuole, la dipendenza dal cibo e i provvedimenti estremi che vengono presi per perdere peso…

Continue reading

Geni fuori controllo : sulla strada delle biotecnologie: un biglietto di sola andata? = Life Running Out of Control

Biotecnologie sì, no. Coltivazioni Ogm, cibo transgenico e manipolazioni genetiche. I pareri degli scienziati. Le leggi. La parola dei cittadini. Gli interessi delle multinazionali. Gli effetti sull’ambiente e sulla salute. Etica e bioetica. E la vita? In che modo il progresso scientifico nell’ingegneria genetica ha cambiato e modificato l’assetto del pianeta e la vita di tutti noi? Contiene: Geni fuori controllo: io so di non sapere + 1 cortometraggio a sorpresa.

Continue reading

Jan Dara : l’oppio dei sensi

Tratto da un romanzo di Utsana Pleungtham, il film osserva il difficile rapporto tra un padre padrone e il figlio Jan, e prova a ripercorrere la storia fatta di relazioni libertine, etero e omo, e solitudine. Una sensualità esibita e insistita, tra complessi edipici e psicopatologie morbose, caratterizza un film provocante, eccitante e sconvolgente.

Continue reading

Osama

Kabul, poco tempo fa. Tre donne, una ragazzina di 12 anni, sua madre e la nonna, sono sopravvissute alla repressione delle manifestazioni di protesta organizzate dalle donne afgane all’inizio del regime talebano.

Continue reading

L’ultimo treno = El último tren

In vista della realizzazione della sua prossima pellicola, uno dei più importanti studi di Hollywood ha comprato, in Uruguay, una storica locomotiva del diciannovesimo secolo. La diffusione della notizia è motivo di orgoglio in molti abitanti del Paese sudamericano, ma non per i membri dell’associazione ‘Amici del Riel’, composta da ex funzionari delle Ferrovie dello Stato. Decisi a boicottare il trasferimento della locomotiva negli Stati Uniti, i membri dell’associazione decidono di rubare la macchina con la quale iniziano un avventuroso viaggio utilizzando tratte ferroviare abbandonate all’interno del Paese…

Continue reading

Lettere dal Sahara

Assan, un senegalese naufrago sull’isola di Lampedusa, in sei mesi risale l’Italia passando per Napoli, Firenze e Torino, cambiando di volta in volta lavoro. Quando finalmente riesce a ottenere il permesso di soggiorno, viene quasi linciato in una rissa fuori da una discoteca ed entra in crisi. Decide allora di tornare a Cap Skiring, in Senegal, e una volta tornato al suo villaggio, di fronte alle insistenze del suo vecchio maestro, racconta la sua esperienza.

Continue reading

La terra dell’abbondanza = Land of plenty

Dopo aver vissuto all’estero per tanti anni a seguito del padre missionario, Lana torna negli Stati Uniti per studiare. Ma invece di impegnarsi nei suoi studi decide di aiutare suo zio Paul, veterano della guerra del Vietnam e unico fratello di sua madre – morta anni prima – che, dopo la tragedia dell’11 Settembre, vive in uno stato d’isolamento e di costante allerta temendo un nuovo attacco terroristico.

Continue reading

Exils

Zana e la sua compagna Naima hanno un progetto, quello di di un viaggio attraverso Francia e Spagna, fino a raggiungere l’Algeria, per conoscere il luogo che i loro antenati hanno dovuto abbandonare. Un road movie attraverso l’Andalusia e la sensualità e il ritmo del flamenco. Un viaggio di musica e libertà che servirà ai due ragazzi a trovare il coraggio di attraversare il Mediterraneo e compiere finalmente all’inverso il viaggio della diaspora.

Continue reading

Born into Brothels : Calcutta’s Red Light Kids

Nel quartiere a luci rosse di Calcutta non sono solo le prostitute ad avere il destino segnato. Di fronte alla miseria più nera, agli abusi e alla disperazione, anche i loro figli hanno pochissime possibilità di crearsi un’esistenza diversa. Zana Briski ha passato con loro alcuni anni. Gli ha regalato una macchina fotografica e gli ha insegnato a usarla. Le fotografie scattate da questi bambini non sono semplicemente il riflesso del loro sguardo, ma la dimostrazione dell’immensa forza liberatrice della creatività.

Continue reading

Deuda = Debito

Si chiama Barbara Flores, è nata a Tucumán nove anni fa e ha lo sguardo disperato. Jorge Lanata non è un uomo perfetto, ma non gli sono mai mancate le parole né il coraggio. Eppure di fronte alla bambina che piange, il giornalista non trova subito la frase giusta per continuare l’intervista. Così comincia Deuda, il documentario sul debito estero dei paesi del cosiddetto Terzo Mondo.

Continue reading

Piccoli ladri = Sag-haye velgard

In una Kabul devastata dalla guerra, i piccoli Zahed e Gol Gothi vivono di espedienti in compagnia di un cane randagio. La madre è in carcere con l’accusa di adulterio, il padre con quella di essere un guerrigliero taliban. Con la compiacenza di alcune guardie vanno a dormire con la madre ma una sera trovano la porta sbarrata su ordine del direttore che nega l’alloggio in carcere a chi non ha commesso alcun reato. Decidono così di darsi al furto senza successo finché un giorno, in un cinema del bazar, vedono Ladri di biciclette…

Continue reading

Mille mesi = Mille mois

Marocco 1981. Mehdi, sette anni, vive con sua madre Amina e suo nonno Ahmed, in un villaggio nella regione dell’Atlante. Il padre è in prigione per motivi politici ma, per proteggerlo, Amina e Ahmed gli raccontano di un viaggio in Francia. A scuola Mehdi è coccolato dall’insegnante che gli affida il compito di custodire la sedia. Privilegio che suscita la gelosia dei compagni. Attraverso questo oggetto il bambino instaura e vive i rapporti con gli altri e col mondo. Ma il fragile equilibrio della sua vita rischia ogni giorno di andare in frantumi. Mille mesi è la storia di un’assenza e un racconto di formazione, un film intenso e emozionante. Selezionato a Cannes nella sezione Un certain regard, vincitore del Premio ‘Le Premier Regard’ e ‘Prix de la Jeunesse’.

Continue reading

La sposa siriana = Hacala Hasurit = The syrian bride

Per Mona, il giorno delle nozze è paradossalmente il più triste della sua vita. Sposando Tallel, una star della televisione siriana che lei nemmeno conosce, la donna sa che non potrà più rivedere la famiglia, residente in un villaggio sulle alture del Golan, occupato da Israele. Accanto a Mona ci sono il padre, un anziano combattente per l’indipendenza del Golan e la sorella Amal, donna di moderne vedute che si ritrova intrappolata nelle tradizioni e nella propria cultura. Una commedia amara sul potere dei confini, fisici, mentali ed emotivi.

Continue reading

L’incubo di Darwin

Quante volte avete comprato il filetto di pesce persico al supermercato? Sapevate che per farvelo avere fresco e conveniente hanno distrutto il Lago Vittoria, il più grande lago africano? E sapevate che il pesce viene pagato con le armi prodotte da noi e vendute ai signori della guerra? Non lo sapevate? Questo film parla appunto di un pesce, del nostro filetto di pesce persico. E parla anche di guerra, di armi e di povertà…insomma, di globalizzazione, come si dice oggi. Contiene libro.

Continue reading

Salvador Allende

La figura di Salvador Allende rimane, nella mente di molti, luminosa e significativa. I suoi 1000 giorni di governo sono lo sforzo appassionato di costruire una società più giusta ed egualitaria usando gli strumenti della partecipazione, del dialogo, del consenso informato, cioè gli strumenti della (autentica) democrazia. Un eroe del nostro tempo, più che mai attuale. Perché il suo tentativo fu schiacciato dal braccio armato di quel liberismo tetro che oggi vuole imporsi come “democrazia esportata”. Ma nei due film del regista cileno Patricio Guzmán non ci sono solo affetto e reverenza, c’è tutto il dramma di un fallimento che interrogò e continua a interrogare profondamente chiunque non abbia smesso di credere nella possibilità di un mondo meno ingiusto. Allegato libro Compañero presidente: a cura di Danilo Manera. Contiene anche contenuto speciale: La memoria ostinata di Patricio Guzmán.

Continue reading

Route 181 : Frammenti di un viaggio in Palestina – Israele

Estate 2002. Il cineasta palestinese Michel Khleifi e il cineasta israeliano Eyal Sivan partono per un viaggio cinematografico a due nel loro paese, Palestina-Israele. Affidandosi alla casualità degli incontri, danno la parola a donne e uomini, israeliani o palestinesi, giovani o anziani, civili o militari…colti nella loro vita di tutti i giorni. Contiene: Sud / 85′ + 20′ (Bonus). – Nel sud del paese, dalla città portuale di Ashdod a Beit Herzl, Hulda. Centro / 103′ + 35′ (Bonus). – Da Lod a Betlemme. Nord / 85′ + 40′ (Bonus). – Da Rosh A’Ayin a Rihanya alla frontiera con il Libano. Bonus / 70′ + cartografia e documenti. – Materiali di completamento al film: scene inedite, cartografia, intervista agli autori, ecc.

Continue reading

I profughi dimenticati della Birmania = Die vergessenen Flüchtlinge Burmas

136 popoli oppressi da una dittatura militare e da 40 anni di guerra civile. Migliaia di profughi allo sbando, guerriglia, bambini soldato… Il film documenta l’attività dell’associazione “Aiutare senza confini”. Uno sguardo amaro, che però lascia anche intravedere qualche speranza. Der Film berichtet von Gewalt und Hoffnung, von Kindersoldaten und bewaffneten Rebellen, von Ausbeutung und von selbstloser Hilfe, und von der Arbeit des Vereins “Helfen ohne Grenzen”.

Continue reading

Moolaadé

In un villaggio africano una donna ospita quattro ragazzine che si sono rifuggiate da lei per sfuggire alla Salindé, la mutilazione genitale rituale. Così due tradizioni, due “giustizie” si affrontano e ci tengono inchiodati in attesa della soluzione del dramma, come in una tragedia classica. Una delle più grandi voci dell’Africa, Ousmane Sembene, sembra dirci, con la grazia di un racconto di villaggio e la forza di un dramma eschileo, cha la risposta dell’Africa sta nella radice della sua cultura, nella forza del Moolaadé (protezione), più che nell’inseguimento dei modi occidentali. Allegato libro Moolaadé : La forza delle donne: a cura di Daniela Colombo e Cristiana Scoppa.

Continue reading

Uncovered : La guerra in Iraq = Uncovered : the war on Iraq

Il film di Robert Greenwald raccoglie le testimonianze e i documenti necessari per rispondere alla domanda: Quali sono le ragioni di questa guerra? E chiarisce come, dopo l’11 settembre 2001, abbia prevalso la strategia neo conservatrice del ristretto ma influente gruppo di sostenitori del presidente Bush. Il film non rappresenta una teoria cospiratrice ma esplora nel dettaglio chi sono i neocons e la natura della ideologia che ha portato alla guerra in Iraq, il ruolo che gli informatori hanno ricoperto in questo processo, l’enorme influenza che hanno sul governo Usa e come furono in errore su tutti i punti chiave. Il film rappresenta un punto di vista critico importante per comprendere gli aspetti e le dinamiche messe in moto per arrivare a questa guerra.

Continue reading

Looking for Fidel

Oliver Stone ci offre la possibilità di guardare nel quotidiano una vera personificazione del potere, ma come nella tradizione del grande documentario civile, non offre facili soluzioni. A noi che vediamo i gesti, le incertezze, le pose studiate sul volto dell’anziano líder máximo, a noi, ancora una volta, il giudizio. Allegato libro Fidel revisited: Carlo Feltrinelli, Aldo Garzia.

Continue reading

Hotel Rwanda : una storia vera

In quei cento interminabili giorni, mentre l’occidente, l’ONU, gli Stati Uniti di Clinton, il governo italiano facevano finta di non vedere, Paul Rusesabagina, semplice direttore d’albergo, con il suo coraggio, rischiando ogni giorno la morte, sua e della sua famiglia, ha dato rifugio e salvato dal massacro 1200 persone. Ha usato l’astuzia, ha blandito e corrotto gli assassini, ha fatti scudo col suo corpo, ha strappato con le sue mani alle orde scatenate corpi vivi destinati al massacro. Poteva partire e mettersi in salvo, ma è restato a proteggere i “suoi”, uomini, donne, bambini che aveva nascosto nell’albergo. Ha fatto, senza chiedersi troppi perché, quello che poteva. Ma non è quello che ciascuno di noi può fare che conta davvero di fronte all’orrore? Allegato libro Stagione di sangue : un reportage dal Ruanda: Fergal Keane.

Continue reading

Anam Il Senzanome : L’ultima intervista a Tiziano Terzani

Io, chi sono? – Siccome la risposta non era certo “Io sono il giornalista del tal giornale, l’autore di quel libro, o l’ammalato di quella malattia”, provai, anche formalmente, a non essere più quel che ero stato, a non chiamarmi più col mio nome, a non avere un passato e a diventare semplicemente “Anam”, il Senzanome: un nome appropriatissimo, mi parve, per concludere una vita tutta spesa a cercare di farmene uno! (Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra). Contiene intervista di Raffaele Palumbo a Tiziano Terzani.

Continue reading

Il mondo secondo Bush

Il mondo secondo Bush è un’inchiesta basata su fatti rigorosamente verificati e costruita attraverso una serie di interviste e testimonianze. Un quadro inquietante della gestione del potere alla testa della prima potenza del pianeta.

Continue reading

Fahrenheit 9/11

Reportage inediti, testimonianze dirette, domande poste ai potenti del mondo e scene mai mostrate dai media compongono “Fahrenheit 9/11”. Dalle contestazioni alle elezioni presidenziali del 2000 alla denuncia delle imbarazzanti amicizie tra le famiglie Bush, Saud e bin Laden, il film descrive l’atmosfera di terrore generalizzato in cui vive la popolazione americana, le cui libertà individuali sono fortemente limitate dal “Patriot Act”, e si concentra sulle drammatiche conseguenze della guerra in Iraq. Mentre il presidente declama l’onor di patria, nelle zone più povere del paese i giovani disoccupati vengono reclutati con allettanti promesse, per poi venire gettati al macello. Con Fahrenheit 9/11, vincitore della Palma d’oro al festival di Cannes e campione d’incassi ai botteghini, Moore compone un’opera ironica, drammatica e terribilmente sincera. Allegato libro: Fahrenheit 9-11 : la storia del documentario più visto di tutti i tempi: Michael Moore.

Continue reading

I diari della motocicletta

Prima che Ernesto Guevara diventasse il Che. Prima che lo studente di medicina si scoprisse guerrigliero e rivoluzionario. Dall’Argentina al Cile, dal Perù al Venezuela, 13.000 chilometri in America Latina su una sgangherata Norton 500, insieme ad Alberto Granada, compagno d’infanzia. Il viaggio attraversa un intero continente, tra villaggi poverissimi e scenari maestosi, per scoprire l’amicizia e l’amore, guardare negli occhi la miseria della gente e sentire crescere in sé un bisogno di giustizia per tutti. Allegato libro Latinoamericana : Diario di un viaggio in motocicletta: Ernesto Che Guevara.

Continue reading