La tartaruga rossa = La tortue rouge

Su un’isola deserta, un naufrago cerca di fuggire ma una grande tartaruga rossa glielo impedisce. Attraverso l’amicizia che nascerà fra l’uomo e la tartaruga, assistiamo alla magica rappresentazione della nostra esistenza …

Continue reading

Brüno

L’avventura statunitense dell’eccentrico reporter ‘fashionista’ austriaco Brüno, personaggio creato da Sacha Baron Cohen. Sceneggiatura di Sacha Baron Cohen.

Continue reading

Taxi Teheran = Taxi

Un taxi si aggira per le vivaci e colorate strade di Teheran. Diversi passeggeri si alternano a bordo dell’auto e ognuno di loro, intervistato dall’autista che è il regista stesso, esprime candidamente il proprio punto di vista e racconta di sé. La fotocamera fissata sul cruscotto cattura così lo spirito della società iraniana raccontandolo in un viaggio divertente quanto drammatico…

Continue reading

Io, l’altro

Yousef, esule tunisino, e Giuseppe sono due pescatori, amici di lunga data, imbarcati sullo stesso peschereccio. Insieme riescono a realizzare il sogno della loro vita, l’acquisto di un peschereccio usato, che permette loro di affrancarsi dopo anni di lavoro sotto padrone. Quando il mondo viene sconvolto dall’ennesimo atto terroristico, per Yousef e Giuseppe tutto sembra andare avanti allo stesso modo, fino a quando, durante una battuta di pesca in mezzo al mare, la radio annuncia che la Polizia Internazionale sta ricercando un terrorista di nome Yousef…

Continue reading

Nanuk l’eschimese = Nanook of the North

Contiene anche: Flaherty e la camera partecipante ; Il cinema documentario. Documentario sulla vita di Nanook e della sua famiglia in un villaggio inuit nei pressi della Baia di Hudson. La loro vita quotidiana, la caccia, le giornate negli igloo, la costruzione dei kayak, il baratto delle pelli conciate, fino all’arrivo del terribile inverno polare. Film muto, didascalie in italiano e inglese. Ed. restaurata, 2010 in bianco e nero.

Continue reading

Tomorrow’s land : how we decided to tear down the invisible wall

At-Tuwani è un piccolo villaggio palestinese di pastori incastrato nelle aride colline a sud-est di hebron, Area C della West Bank a controllo amministrativo e militare israeliano. Sotto costante minaccia di evacuazione dal 1999, il villaggio è oggetto di ripetuti attacchi da parte dei coloni che vivono nel vicono avamposto di Havat Ma’on e nell’insediamento di Ma’on. In risposta a tutto questo consolidato sistema di ingiustizie, da dieci anni è nato il Comitato di resistenza popolare, diretta espressione della rivolta della classe contadina locale e contemporaneamente potente destabilizzatore dei meccanismi di controllo e repressione attuati dall’occupazione israeliana. L’esperimento politico dal basso di At-Tuwani mette in mostra come le radici dell’odierna società palestinese attraversino una fase di profondo mutamento. Con il supporto e la collaborazione di attivisti israeliani e di gruppi internazionali, il movimento sta crescendo e si sta affermando come uno dei possibili percorsi per costruire ed immaginare un nuovo futuro.

Continue reading

Terra Madre

A luglio del 2006 Carlin Petrini ha invitato Ermanno Olmi a far conoscere gli esempi positivi posti in essere da alcune comunità agricole in varie parti del mondo e dai presìdi Slow Food perchè la terra non sia depredata e distrutta dalla chimica. Olmi ha iniziato le riprese in occasione del Forum mondiale dei contadini tenuto a Torino nell’ambito di Terra Madre 2006, incontro mondiale delle comunità del cibo, in coincidenza con il Salone del Gusto (26-30 ottobre 2006). Il film documentario è infine risultato un giro attorno al mondo alla ricerca di quel che resta della biodiversità, nell’agricoltura e negli allevamenti, dalla Cordigliera delle Ande fino all’India. Cofanetto contenente libro: Ortolani di civiltà, a cura di Alessandro Bignami.

Continue reading

Ho affittato un killer = I hired a contract killer

Il francese Henri Boulanger vive a Londra, dove è impiegato da molti anni in una ditta. Quando all’improvviso viene licenziato si dispera e decide di morire. Dopo qualche maldestro tentativo di suicidio, pensa di ingaggiare un killer. Dopo aver trovato e ingaggiato il killer, Henri si innamora della fioraia Margaret, è ricambiato, e cambia quindi idea sulla propria morte … Fa parte di: Collezione Aki Kaurismäki.

Continue reading

Leningrad Cowboys go America

Turbati dal fatto che il loro bassista è rimasto congelato suonando all’aperto durante la notte e dal giudizio di un impresario che li ritiene la peggiore banda musicale della tundra, i Leningrad Cowboys decidono di andare a tentare la fortuna in America. Sfoggiando acconciature bizzarre e con scarpe a punta a forma di gondola, costoro, insieme al loro manager Vladimir e alla bara contenente il corpo congelato del bassista, sbarcano negli Stati Uniti. Rifiutati da un agente di New York ed ingaggiati per una festa nuziale in Messico, dopo aver comprato una fatiscente e smisurata automobile, affrontano l’avventuroso viaggio esibendosi in squallidi locali e cambiando musica ad ogni tappa: country, jazz, rhythm and blues, rock. I componenti della banda tentano un grottesco ammutinamento contro Vladimir e accolgono un loro compatriota nel gruppo come cantante. Dopo tanti digiuni e peripezie giungono in Messico … Fa parte di: Collezione Aki Kaurismäki.

Continue reading