Logo BiblioBiblioteca Culture del Mondo / Bibliothek Kulturen der Welt:
Letteratura del mondo / Literatur der Welt, diritti umani e dei popoli / Menschen- und Völkerrechte, politica dello sviluppo e di pace / Entwicklungs- und Friedenspolitik, questioni Nord-Sud / Nord-Süd Fragen.

HOME | Libri - Bücher | Video & ... | Attività - Aktivität | Bookmark | Copyright, Cerca / Suche
Percorsi per i più grandi | Indice | Percorsi per i più piccoli

PERCORSI DI LETTURA
"Un mondo di fiabe"

Per approfondire

AMERICHE

ARGENTINA

Guevara, Ernesto Che - Latinoamericana. Un diario per un viaggio in motocicletta

Questo diario del Che, da lui rielaborato in forma narrativa, é il resoconto di un viaggio durato otto mesi nel 1952. A bordo di una moto con l'amico Alberto Granado attraversa tutta l'America latina per verificare lo stato di povertá e di miseria delle popolazioni indios ma anche per esplorare un mondo nuovo. Resterá profondamente impressionato da questa esperienza sia come medico sia come uomo.

Ernesto Che Guevara nasce a Buenos Aires, in Argentina nel 1928. Si laurea in medicina nel 1953 all'universitá di Buenos Aires nel 1953 e nel 1956 si unisce alla rivoluzione cubana diventando ministro dell'industria nel nuovo governo rivoluzionario. Dopo aver partecipato a diversi movimenti insurrezionali in piena fase di decolonizzazione in Africa e America latina, viene assassinato in Bolivia durante un'imboscata. E' oggi uno dei miti universalmente riconosciuti nonostante la forte impronta politica data alla sua vita.

Guevara, Ernesto Che
Latinoamericana : Un diario per un viaggio in motocicletta / Ernesto Che Guevara ; traduzione di Pino Cacucci e Gloria Corica. - 5. ed. - Milano Feltrinelli, 1995. - (Universale economica Feltrinelli ; 1259). - Tit. orig.: Notas de viaje. - ISBN 88 07 81259 2
Soriano, Osvaldo - L'ora senz'ombra

Storia di uno scrittore che vagabonda in giro per l'Argentina per scrivere un libretto minore sulle passioni argentine. Il destino vuole invece che lo scrittore venga preso da nuova ispirazione per scrivere il romanzo della sua vita. Allora inizio a comparire tutti i personaggi piú o meno strani della sua vita.

Osvaldo Soriano nasce a Mar del Plata in Argentina nel 1944. Fino al colpo di stato del 1976 vive in Argentina come giornalista sportivo. Nel 1976 emigra a Parigi. Alla fine del regime militare torna in Argentina ed alterna cosí la sua vita tra Buenos Aires e Parigi. E' autore di una decina di libri. Il suo capolavoro rimane Triste, solitario y final del 1973.
10 5 SOR - 2912 Soriano, Osvaldo
L'ora senz'ombra / Osvaldo Soriano ; traduzione di Glauco Felici. - Torino : Einaudi, 1996. - 220 p. ; 21 cm. - (I coralli ; 53). - Tit. orig.: La hora sin hombra. - ISBN 88 06 14157 0
BRASILE

Coelho, Paulo - L'alchimista

Il romanzo ha come protagonista Santiago, un giovane pastorello andaluso, che decide di cercare un tesoro comparsogli in sogno. Inizia cosí un viaggio che lo porterá attraverso tutto il Nordafrica fino all'Egitto per scoprire che il tesoro é ormai dentro di sé ed é il Linguaggio Universale.

Paulo Coelho nasce a Rio de Janeiro in Brasile nel 1947. Con la pubblicazione de L'alchimista é stato consacrato come uno degli scrittori brasiliani piú letti e la sua fama in America latina é paragonabile a quella di Gabriel García Marquez.
10 5 COE - 3144 Coelho, Paulo
L'alchimista / Paulo Coelho ; traduzione di Rita Desti. - Milano : Bompiani, 1995. - 182 p. ; 22 cm. - Tit. orig.: O alquimista. - ISBN 88 452 2657 3
Lind, Mecka - Isabel: romanzo sui bambini di strada di Rio de Janeiro

Un romanzo crudo e difficile che prova a descrivere le vere condizioni di vita dei bambini di strada di Rio de Janeiro. Isabel ha otto anni quando sente che la sorella viene violentata nella cabina di guida del camion dove anche lei è nascosta. Come tutti gli altri bambini inizierà una dura lotta per la sopravvivenza in attesa che qualcosa cambi. E l'attesa sarà tutta la sua vita, fatta di prostituzione, di fughe dagli squadroni della morte pagati dai negozianti, di violenze inimmaginabili ed infine la gravidanza. La realtà dei bambini di strada di Rio, come scrive anche l'autrice, non potrà mai essere superata dalla fantasia.

Mecka Lind è nata in Svezia nel 1942 e vive a Malmö. Ha scritto il suo primo libro nel 1982 e da allora ne ha scritti quindici tra libri illustrati e libri per bambini e ragazzi, accolti con favore anche fuori dalla Svezia. Per scrivere "Isabel" l'autrice ha vissuto per tre mesi e mezzo con i bambini di strada di Rio de Janeiro.
10 6 LIN - 3462 Lind, Mecka
Isabel : romanzo sui bambini di strada di Rio de Janeiro / Mecka Lind ; traduzione dallo Svedese di Carmen Giorgetti Cima. - Bolzano : AER, 1997. - 189 p. ; 20 cm. - (Ci siamo anche noi ; 2). - ISBN 88 86557 63 9
CILE

Allende, Isabel - D'amore e ombra

Ambientato nel Cile della dittatura di Pinochet, il romanzo narra di una storia d'amore tra due giornalisti sullo sfondo del dramma dei desaparecidos. I due indagano infatti sulla scomparsa di una bambina che pareva avere dei poteri particolari e colpevole di aver ridicolizzato i membri dell'esercito che dovevano risolvere la questione. Tutti conoscono il dramma dei campi di concentramento cileni ma la giornalista pare accorgersi solo grazie a questo episodio minimo dell'orrore che si sta consumando nella sua terra.

Isabel Allende, di nazionalitá cilena, nasce peró a Lima in Perú nel 1942. Vive in Cile fino al 1973. A diciassette anni inizia una intensa attivitá come giornalista e nel 1982 pubblica il suo primo romanzo, La casa degli spiriti, che si rivela un enorme successo editoriale internazionale, tanto che nel 1984 é il libro piú venduto in Germania. Attualmente la Allende vive e lavora in Venezuela.
10 5 ALL - 329 Allende, Isabel
D'amore e ombra / Isabel Allende. - 2. ed. - Milano : Feltrinelli, 1986. - 244 p. ; 22 cm. - (I narratori). - Tit orig.: De amor y de sombra. - ISBN 88 07 01315 0
Sepúlveda, Luis - Il mondo alla fine del mondo

Il romanzo che ha fatto conoscere Sepúlveda al grande pubblico, é anche il manifesto dell'attivismo ecologico dell'autore. In Cile a causa di un incidente in mare viene segnalata una baleniera giapponese, la Nishin Maru, che ufficialmente doveva essere stata demolita. E' probabile quindi che si tratti di una di quelle navi fantasma che pratica la caccia illegale alle balene.
10 5 SEP - 2915 Sepúlveda, Luis
Il mondo alla fine del mondo / Luis Sepúlveda ; traduzione di Ilide Carmignani. - Parma : Guanda, 1994. - 127 p. ; 20 cm. - (Narratori della Fenice). - Tit. orig.: Mundo del fin del mundo. - ISBN 88 7746 691 X
Sepúlveda, Luis - Un nome da torero

Alla fine della seconda guerra mondiale dai forzieri della Gestapo scompare una collezione di monete rarissime. A trafugarle sono stati due semplici soldati. Dopo la caduta del muro di Berlino una compagnia di assicurazioni riesce ad avere notizie del tesoro ed incarica Belmonte, un immigrato cileno con il nome di uno dei piú famosi toreri, del recupero. Contemporaneamente anche un ex ufficiale dei servizi segreti dell'ex DDR identifica il tesoro e tutti e due saranno costretti ad una sfida per interessi differenti per recuperare le preziose monete nella Terra del Fuoco.

Luis Sepúlveda nasce in Cile nel 1949. Attivo politicamente nel suo paese, é costretto all'esilio con il colpo si stato di Pinochet del 1973. Da allora ha vissuto un pó in giro per il mondo impegnandosi attivamente per Greenpeace. Di questo impegno ecologista risentono tutti i suoi romanzi. Vive attualmente tra Amburgo e Parigi.
10 5 SEP - 2671 Sepúlveda, Luis
Un nome da torero / Luis Sepúlveda. - Parma : Guanda, 1995. - 174 p. ; 21 cm. - Tit. orig.: Nombre de torero. - (Narratori della Fenice). - ISBN 88 7746 769 X
COLOMBIA

García Márquez, Gabriel - Cent'anni di solitudine

Il piú famoso romanzo di Márquz narra la grande saga familiare dei Buendía che si svolge tutta a Macondo. Il tempo sembra non passare mai per le generazioni di questa famiglia e gli avvenimenti continuano a ripetersi dando la sensazione della circolaritá del tempo. Questo romanzo é l'inizio di un genere nella letteratura latinoamericana.

Gabriel García Márquez nasce nel 1928 a Naracatarca, sulla costa atlantica della Colombia. Passa l'infanzia nella grande casa dei suoi nonni, dove vive immerso in una realtá magica. Questa esperienza sará la nota caratteristica del Marquez romanziere, ma prima di arrivare alla fama fa il giornalista in Colombia e Francia e patisce anche la fame. Nel 1967 esce Cent'anni di solitudine ed é l'inizio della carriera del Márquez che oggi conosciamo.
10 5 GAR - 2038 García Márquez, Gabriel
Cent'anni di solitudine : romanzo / Gabriel García Márquez. - 29. ed. - Milano : Feltrinelli, 1980. - 425 p. ; 18 cm. - (Universale economica ; 671). - Tit. orig.: Cien años de soledad
Moreno, Marvel - In dicembre tornavano le brezze

Nell'atmosfera intensa e violenta del Caribe colombiano si intrecciano i destini di molte generazioni e razze umane; mettendo sulla scena le passioni e le aspirazioni di alcuni splendidi personaggi femminili in un mondo patriarcale, la Moreno propone un'opera di dimensione universale, una grande metafora della lotta contro il potere.

Marvel Moreno é nata a Barranquilla, in Colombia, dove ha vissuto fino a ventisei anni in un ambiente aristocratico e altoborghese che l'avrebbe poi ripudiata. Dopo un periodo passato a Mallorca a stretto contatto con Robert Graves, si trasferisce a Parigi dove vive tuttora.
10 5 MOR - 2623 Moreno, Marvel
In dicembre tornavano le brezze / Marvel Moreno. - 2. ed. - Firenze : Giunti, 1991. - 405 p. ; 19 cm. - Tit. orig.: En diciembre llegaban las brisas. - (Astrea ; 19). - ISBN 88 09 20094 2
CUBA

Otero, Lisandro - Bolero

Il romanzo, ambientato a Cuba, narra la storia di Beto Galán, mitico cantante popolare di bolero, genere musicale nato dall'intreccio di percussioni africane e ritmi latini. Tredici personaggi, attraverso ritagli di giornale, daranno la propria versione dei fatti. Il risultato é una scrittura capace di calare il lettore in uno dei ritmi piú tipici delle isole caraibiche.

Lisandro Otero nasce all'Avana nel 1932. Da giovane frequenta l'universitá di lettere e filosofia proprio nel periodo in cui Fidel Castro emerge come leader studentesco in opposizione al regime di Batista. Nel 1954 frequenta per due anni la Sorbona di Parigi e rientra per prendere parte ai movimenti rivoluzionari ormai organizzati in qualitá di giornalista. Dopo la vittoria castrista, Otero diventa sindaco dell'Avana e negli successivi fonderá il premio Casas de las Américas, il maggior riconoscimento letterario latinoamericano. Autore di diversi saggi e romanzi, la sua unica opera tradotta in italiano é Bolero.
10 5 OTE - 2618 Otero, Lisandro
Bolero / Lisandro Otero. - Roma : Lavoro, 1992. - 178 p. ; 20 cm. - (Il lato dell'ombra ; 27). - ISBN 88 7910 504 3
HAITI

Alexis, Jacques Stephen - Gli alberi musicanti

Il romanzo piú importante di Alexis affronta la questione dei guasti del colonialismo non solo americano ad Haiti. Ambientato durante gli anni quaranta, non é solo il dominio economico americano che il popolo subisce, ma anche il tentativo del clero cattolico di eliminare le radici religiose del vudú, espressione culturale della popolazione afroamericana ed elemento di identificazione con la natura.

Jacques Stephen Alexis nasce ad Haiti nel 1922. La sua vita e la sua morte sono legate alle vicende politiche del suo paese. Dopo aver studiato medicina a Port-au-Prince e neurologia a Parigi, si occupa attivamente della politica nel suo paese. Dopo aver contribuito alla caduta del governo filostatunitense di Lescot nel 1946 va in esilio in Francia dove inizia la sua carriera letteraria. Nel 1961 dall'esilio parigino tenta lo sbarco ad Haiti per porre fine alla feroce dittatura di Duvalier: viene peró arrestato e torturato fino alla morte.
10 5 ALE - 2606 Alexis, Jacques Stephen
Gli alberi musicanti / Jacques Stephen Alexis.. - Roma : Lavoro, 1992. - 375 p. ; 20 cm. - Tit orig.: Les arbres musiciens. - (Il lato dell'ombra ; 29). - ISBN 88 7910 513 2
Roumain, Jacques - Signori della rugiada

Pubblicato nel 1944, Signori della rugiada segna l'inizio di un filone letterario autoctono per la letteratura creola. Il romanzo parla di una comunitá contadina haitiana in piena crisi a causa della siccitá e dei sempre presenti problemi della miseria. Un giorno arriva torna Manuel, che ha passato quindici anni a tagliare canna da zucchero a Cuba. Manuel ridará speranza alla comunitá nera dei contadini e questo gli costerá la vita.

Jacques Roumain nasce a Port-au-Prince, capitale di Haiti, nel 1907.E' considerato il personaggio piú rappresentativo della cultura haitiana. Studia a lungo in Europa e rientra ancora giovane ad Haiti durante l'occupazione americana. Diventa cosí uno dei piú accesi sostenitori dell'indipendenza culturale e politica dell'isola. Nel 1934 é uno dei fondatori del partito comunista haitiano. Per questo motivo viene perseguitato e si rifugia in Europa, dove peró la lotta politica é piú accesa che mai. Torna ad Haiti nel 1941 e vi muore nel 1944.
10 5 ROU - 2588 Roumain, Jacques
Signori della rugiada / Jacques Roumain ; a cura di Alessandro Costantini. - Roma : Edizioni lavoro, 1995. - 193 p. ; 20 cm. - (Il lato dell'ombra ; 37). - Tit. orig.: Gouverneurs de la Rosée. - ISBN 88 7910 698 8
MAYA Burgos, Elisabeth - Mi chiamo Rigoberta Menchú

In questo libro Rigoberta Menchú racconta la propria vita per denunciare le persecuzioni e le umiliazioni secolari del suo popolo, ma anche per rivelare con grande intensitá la vita materiale e la cultura ancestrale degli ultimi discendenti dei Maya. Per il suo impegno politico la Menchú vincerá il Nobel per la pace nel 1992.

Elisabeth Burgos, sociologa e studiosa di antropologia di origine venezuelana, vive in Francia ormai da molti anni, dove dirige la Casa della America Latina a Parigi. Durante l'inverno 1982 ha trascorso otto giorni con Rigoberta Menchú. Insieme sono cosí riuscite a trasmettere sia la ricchezza della secolare cultura degli indiani Quiché di cui Rigoberta é portavoce sia la drammatica esperienza personale di una donna che si ribella all'annientamento del proprio popolo.
10 5 BUR - 2110 Burgos, Elisabeth
Mi chiamo Rigoberta Menchú / Elisabeth Burgos ; traduzione Andra Lethen ; nota critica Alessandra Riccio. - 3. ed. - Firenze : Giunti, 1992. - 299 p. ; 20 cm. - (Astrea ; 11). - Trad. dall'ed. francese, tit. orig.: Moi, Rigoberta Menchù. - ISBN 88 09 20005 5
MESSICO Castellanos, Rosario - Balún-Canán. Il paese dei nove guardiani

Il romanzo é ambientato in Chiapas, Messico, negli anni trenta. La piccola protagonista, figlia di latifondisti ladinos, capisce che tra la condizione di sfruttamento degli indios e quella della donna esiste uno stretto legame. Questo schema si spezza con la rivolta degli indios e con la richiesta della riforma agraria. Il riafferemarsi di una cultura india ancestrale incute peró terrore ai ladinos.

Rosario Castellanos nasce a Cittá del Messico nel 1925. Cresce peró a Comitán in Chiapas, dove entra in contatto con la realtá india. In seguito si laurea in lettere a Cittá del Messico. Si impegna cosí tanto a favore dell'emancipazione femminile, quanto nella promozione della cultura indigena. Inviata come ambasciatrice in Israele nel 1971, vi morirá tre anni dopo.
10 5 CAS - 3093 Castellanos, Rosario
Balún-Canán. Il paese dei nove guardiani / Rosario Castellanos ; traduzione Paola Locati ; nota critica Fabio Rodríguez Amaya. - Firenze : Giunti, 1993.- 267 p. ; 20 cm. - (Astrea ; 43). - ISBN 88 09 20293 7
NATIVI AMERICANI de Angulo, Jaime - Racconti indiani

Il libro di de Angulo é una pietra miliare della letteratura dei/sui nativi americani. Lui stesso ha raggiunto un livello di integrazione con i Pit River da essere considerato uno di loro a tutti gli effetti. Protagonista dei racconti é una famiglia indiana nomade che girano le terre degli avi per raccontare ed ascoltare storie. I racconti riflettono lo stretto legame dei popoli nativi con la natura e con gli animali in particolare, con i quali si identificano fino al punto di ricercare il proprio animale che lo proteggerá nel corso della vita.

Jaime de Angulo nasce a Parigi da una famiglia spagnola nel 1887. All'etá di diciotto anni si trasferisce in America e a partire dal 1913 vive per lunghi periodi con gli indiani Pit River della California. Invitato dal mondo accademico a parlare delle proprie esperienze, dal 1920 inizia anche lui una carriera universitaria che termina nel 1934, quando tornerá a vivere con i Pit River, da loro considerato come un indiano. Muore nel 1950, poco prima della pubblicazione di questi racconti.
10 5 DEA - 2917 de Angulo, Jaime
Racconti indiani / Jaime de Angulo ; disegni dell'autore. - 6. ed. - Milano : Adelphi, 1996. - 298 p. : ill. ; 22 cm. - (Biblioteca Adelphi ; 49). - Tit. orig.: Indians tales. - ISBN 88 459 0083 5


Meli, Franco (a cura di)- Piste perdute, piste ritrovate. Racconti indiani

Questa raccolta presenta i piú significativi scrittori indiani nordamericani che, ora con amarezza ora con ironia, narrano di ambiti sacri e profani, di intrerconnessioni tra forze ordinarie e trascendenti, fornendoci un vivido affresco della condizione nativa di oggi.
10 5 IND - 3081 Meli, Franco
Piste perdute, piste ritrovate : Racconti indiani / introduzione e cura di Franco Meli. - Milano : Jaca Book, 1996. - 309 p. ; 21 cm. - (Mondi letterari ; 17). - ISBN 88 16 50217 7


Meli, Franco (a cura di)- Miti e leggende degli indiani d'America

Questa antologia é stata divisa in due parti; la prima parte si rifesce a racconti e favole di quando l'uomo bianco non aveva ancora fatto la sua comparsa nelle terre americane; la seconda parte raccoglie i racconti con l'uomo bianco ormai presente sul territorio indiano.

Franco Meli insegna letteratura americana all'Istituto universitario di lingue moderne di Milano. Ha introdotto in Italia la letteratura indiana americana contemporanea e ha scritto e curato molte pubblicazioni sull'argomento. Franco Meli viaggia spesso nelle regioni dei Nativi americani e si trova in stretto rapporto con la loro realtá odierna.
10 5 IND - 3082 Meli, Franco
Miti e leggende degli indiani d'America / a cura di Franco Meli. - Padova : Arcana, 1995. - 277 p. ; 22 cm. - (Parola di fiaba ; 30). - ISBN 88 7966 068 3
NICARAGUA

Belli, Gioconda - Waslala. Memoriale dal futuro

Questo ultimo romanzo della Belli é sempre ambientato nella cittá immaginaria di Faguas, punto di passaggio di trafficanti di ogni tipo e gente senza scrupoli. Tutti i vecchi abitanti del paese peró ricordano di un posto nella selva chiamato Waslala dove la vita non é ancora stata contagiata dalla modernitá. La protagonista partirá cosí alla ricerca di questo luogo dove c'é ancora posto per i poveri del mondo.

Gioconda Belli nasce nel 1949 a Managua in Nicaragua; proviene da una famiglia dell'alta borghesia nicaraguense ed ha studiato in Spagna e negli Stati Uniti. Tornata in Nicaragua ha lavorato per varie agenzie pubblicitarie e dal 1973 ha militato nel Fronte sandinista di liberazione nazionale, per cui ha anche curato le relazioni internazionali. In esilio in Costa Rica tra il '76 e il '78, é poi tornata nel suo paese dove si é impegnata attivamente per il Fronte. Dal 1992 vive a Los Angeles con la sua famiglia.
10 5 BEL - 3089 Belli, Gioconda
Waslala : Memoriale dal futuro / Gioconda Belli ; traduzione dallo spagnolo di Margherita D'Amico. - Roma : e/o, 1997. - 316 p. ; 21 cm. - (Dal mondo). - Tit. orig.: Waslala. Memorial del futuro. - ISBN 88 7641 312 X
PERU'

Arguedas, José María - I fiumi profondi

Questo romanzo autobiografico rappresenta una delle opere piú riuscite di Arguedas, autore incomodo anche da morto ai vari regimi peruviani, non ultimo quello di Fujimori. Il protagonista é un bambino, figlio di un avvocato di provincia che per vari motivi si é sempre spostato da una cittá all'altra. Finito in carcere il padre, il bambino viene allevato da una comunitá india e ne conserverá per sempre il ricordo, anche quando sará costretto a frequentare la scuola dei bianchi.

José María Arguedas nasce in Perú nel 1911. Romanziere ed etnologo, ha contribuito a far conoscere la cultura e la letteratura Quechua. E' considerato uno dei maggiori rappresentanti della scena peruviana proprio per il suo impegno a favore degli indios, cosa che traspare in tutte le sue opere. Muore nel 1969.
10 5 ARG - 1031 Arguedas, José María
I fiumi profondi / José María Arguedas ; traduzione di Umberto Bonetti. - Torino : Einaudi, 1981. - 232 p. ; 19 cm. - (Nuovi coralli ; 299). - Tit. orig.: Los ríos profundos
Scorza, Manuel - Rulli di tamburo per Rancas

Il genere narrativo di questo romanzo riesce a fondere la cronaca dei fatti realmente accaduti con la poesia della descrizione dei personaggi. Ambientato negli anni Cinquanta in Perú a Rancas, il romanzo racconta la storia degli scontri tra gli appartenenti ad una comunitá contadina e i latifondisti, appoggiati dalla Cerro de Pasco Corporation, che con la forza si erano appropriati della loro terra per costruire ben tre cimiteri. Il capo della rivolta, Héctor Chacón, detto il Nittalope, viene arrestato e rilasciato solamente nel 1972. Gli indios di Rancas considerano questo romanzo la propria opera epica. "Rulli di tamburo per Rancas" è il primo di un ciclo di romanzi di cui fanno parte anche "Storia di Garabombo l'invisibile" e "Il cavaliere insonne".

Manuel Scorza nasce a Lima nel 1928. Poeta e romanziere, Scorza si é sempre distinto per l'impegno civile nella lotta contro l'oppressione degli Indios delle Ande. Come in tutta l'America latina, anche in Perú é stata combattuta una guerra silenziosa, ma non meno sanguinosa di una guerra dichiarata, condotta dai latifondisti contro le proprietá collettive delle comunitá indie. Per il suo impegno civile Scorza é costretto all'esilio parigino dove scrive il ciclo di romanzi che presentiamo qui e non a caso Rulli di tamburo per Rancas é considerato dai contadini indio la propria opera epica. Manuel Scorza muore nel 1983.

10 5 SCO - 332 Scorza, Manuel
Rulli di tamburo per Rancas : Ció che accadde dieci anni prima che il Colonnello Marruecos fondasse il secondo cimitero di Chinche. Prima ballata / Manuel Scorza. - 10. ed. - Milano : Feltrinelli, 1986. - 239 p. ; 18 cm. - (Universale economica Feltrinelli ; 721). - Tit. orig.: Redoble por Rancas. - ISBN 88 07 80721 1
URUGUAY

Galeano, Eduardo - Memoria del fuoco 1

Memoria del fuoco é una trilogia. Si tratta di un romanzo storico, o come la definisce lo stesso Galeano, la storia dell'America, soprattutto dell'America latina, raccontata a modo suo. Il primo volume inizia con i grandi miti delle culture precolombiane e che quindi all'America hanno dato la propria impronta. La seconda parte invece racconta l'invasione europea e il genocidio fino al 1700.
10 5 GAL - 1666 Galeano, Eduardo
Memoria del fuoco : Le origini / Eduardo Galeano. - Firenze : Sansoni, 1989. - 378 p. ; 23 cm. - (Il filo rosso). - Tit. orig.: Memoria del fuego. I. Los nacimientos. - ISBN 88 383 0934 5
Galeano, Eduardo - Memoria del fuoco 2

La seconda tappa della storia d'America abbaraccia i due secoli successivi, XVIII e XIX, che vedono gli avvenimenti sanguinari che non sono terminati con la conquista. Allora é la volta degli Stati Uniti che conquistano il West e si fanno la guerra, é il periodo degli schiavi strappati all'Africa e portati nelle piantagioni, é la ribellione degli indiani nordamericani guidati da Toro Seduto, l'oratore infaticabile. La visione di Galeano della storia americana ed europea, per quanto poetica e personalistica, é sempre collegata a documenti accettati dalla storiografia: sicuramente un modo interessante di rivivere la storia del continente americano.
10 5 GAL - 2914 Galeano, Eduardo
Memoria del fuoco : 2. I volti e le maschere / Eduardo Galeano. - Firenze : Sansoni, 1990. - 385 p. ; 23 cm. - (Il filo rosso). - Tit. orig.: Memoria del fuego. II. Las caras y las máscaras. - ISBN 88 383 1090 4
Galeano, Eduardo - Memoria del fuoco 3

Il secolo del vento chiude la trilogia storica in cui Galeano racconta il continente americano. In quest'ultimo libro ci sono un pó tutti i personaggi e gli eventi che hanno contribuito a cambiare l'America. Il sottotitolo sottolinea la visione dell'autore della leggerezza della vita umana e al tempo stesso della sua forza unitaria. Quindi scorrono i grandi personaggi come Perón, Einstein, Zapata, Fidel Castro, Henry Ford e Thomas Edison, insomma i personaggi che hanno cambiato il mondo e tutto ció che anche alla gente normale accadeva.

Eduardo Galeano nasce a Montevideo in Uruguay nel 1940. Lavora come giornalista e direttore di giornali a Montevideo fino al 1973, anno in cui va in esilio in Argentina, dove fonda e dirige la rivista Crisis. Alla fine del 1976 é costretto nuovamente all'esilio questa volta in Spagna. E' solo dal 1985 che é potuto tornare nuovamente a Montevideo dove attualmente risiede. I suoi libri hanno vinto ben due volte il prestigioso premio Casa de las Americas.

10 5 GAL - 1673 Galeano, Eduardo
Memoria del fuoco : 3. Il secolo del vento / Eduardo Galeano. - Firenze : Sansoni, 1991. - 378 p. ; 23 cm. - (Il filo rosso). - Tit. orig.: Memoria del fuego. III. El siglo del viento. - ISBN 88 383 1107 2
Ultimo aggiornamento / Letzte Aktualisierung: 19.8.2003 | URL: www.bibmondo.it/att/percorsi/g-americhe.html | XHTML 1.0 / CSS | WEBdesign, Info: M. di Vieste
HOME | Libri - Bücher | Video & ... | Attività - Aktivität | Bookmark | Copyright, Cerca / Suche
Percorsi per i più grandi | Indice | Percorsi per i più piccoli