Logo Biblioteca Culture del Mondo / Bibliothek Kulturen der Welt Culture del Mondo / Kulturen der Welt:
Letteratura del mondo / Literatur der Welt. Diritti umani e dei popoli / Menschen- und Völkerrechte.
Politica dello sviluppo e di pace / Entwicklungs- und Friedenspolitik. Questioni Nord-Sud / Nord-Süd Fragen.

HOME | Info | Libri - Bücher | Video & ... | -> Attività - Aktivität <- | Link

Copertina del percorso: Beni comuni.

Percorsi di lettura 2013

Beni comuni
Dal passato dell'uomo al futuro della terra

Un percorso sui beni comuni è quanto mai attuale in un periodo in cui si rivedono i valori fondamentali della nostra società. E' un concetto che arriva dal passato ma che non è invecchiato e probabilmente ci porterà nel futuro. Nel percorso si parlerà di acqua, di accesso all'acqua, di land grabbing, di risorse legate al mare.

Nel nostro caso avremo uno sguardo attento ai diritti umani fondamentali, al Sud del mondo e alle culture indigene: la loro visione della Terra, la Pacha Mama, è il nostro modello di riferimento e nostro è il grido di speranza degli Indiani d'America: “Del vento soltanto ho paura”.

Per questo motivo ci siamo ispirati alla Convenzione dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro n. 169, detta appunto convenzione ILO 169, riguardante le popolazioni aborigene e tribali (per chi volesse approfondire il tema si veda www.gfbv.it/3dossier/diritto/ilo169-conv-it.html). La convenzione ha l'obiettivo, come si legge dal preambolo, di eliminare l'orientamento, mirante all'assimilazione, della precedente normativa e garantire ai popoli indigeni e tribali conservazione e sviluppo della propria identità, della propria lingua e della propria religione. Il preambolo pone altresì l'accento sul peculiare contributo dei popoli indigeni e tribali alla diversità culturale ed all'armonia sociale ed ecologica dell'umanità, come pure alla cooperazione ed alla comprensione internazionali.

Vista la crisi sistemica in cui si sta avviluppando il nostro pianeta è proprio arrivato il momento di guardare al mondo con occhi nuovi, con lo sguardo “indigeno”: le cose che abbiamo da imparare sono tante: prima tra tutte il loro concetto di bene comune.

Buona lettura a tutti!
Mauro di Vieste

Convenzione ILO 169

Art. 3
1. I popoli indigeni e tribali devono godere pienamente dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, senza limiti né discriminazioni. Le disposizioni di questa convenzione devono essere applicate senza discriminazioni ad uomini e donne di questi popoli.
2. Non si deve utilizzare alcuna forma di violenza e coercizione in violazione dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali dei popoli interessati, ivi compresi i diritti previsti dalla presente convenzione.

Art. 7
1. I popoli interessati devono avere il diritto di decidere le proprie priorità in ciò che riguarda il processo di sviluppo, nella misura in cui esso incida sulla loro vita, sulle loro credenze, le loro istituzioni ed il loro benessere spirituale e sulle terre che essi occupano od in altro modo utilizzano, e d'esercitare in quanto possibile un controllo sul proprio sviluppo economico, sociale e culturale. Inoltre, i detti popoli debbono partecipare all'elaborazione, all'attuazione ed alla valutazione dei piani e dei programmi di sviluppo economico nazionale e locale che li possano riguardare direttamente.
2. Il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei popoli interessati ed il loro livello sanitario ed educativo, con la loro partecipazione e collaborazione, deve avere la priorità rispetto ai piani di sviluppo economico complessivo delle regioni che essi abitano. Allo stesso modo, i progetti specifici di sviluppo di queste regioni debbono essere concepiti in modo da promuovere un tale miglioramento.

Art. 14
1. I diritti di proprietà e di possesso sulle terre che questi popoli abitano tradizionalmente devono essere loro riconosciuti. Si devono inoltre adottare delle misure adeguate al caso per la salvaguardia del diritto dei popoli interessati all'utilizzo delle terre non occupate esclusivamente da loro, ma alle quali essi hanno tradizionalmente accesso per le proprie attività tradizionali e di sussistenza. A questo riguardo deve prestarsi particolare attenzione alla situazione dei popoli nomadi e degli agricoltori itineranti.
2. I Governi devono adottare misure adeguate per l'identificazione delle terre tradizionalmente occupate dai popoli interessati, e per garantire l'effettiva tutela dei loro diritti di proprietà e di possesso.

Art. 18
La legge deve prevedere sanzioni adeguate per ogni ingresso non autorizzato alle terre dei popoli interessati, e per ogni sfruttamento non autorizzato di dette terre, ed i Governi devono adottare misure per impedire tali violazioni.

I libri

Copertina del libro: Semi di giustizia.


Copertina del libro: Land grabbing.


Copertina del libro: La visione dell'acqua.


Copertina del libro: Beni comuni : un manifesto.


Copertina del libro: Nostra madre Oceano.


Copertina del libro:2033, atlante dei futuri del mondo .


Copertina del libro: Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo 10 dicembre 1948.


Copertina del libro: Futuro indigeno.


Copertina del libro: Diritti umani.

I documentari


Copertina del documentario: Oro blu : l'incredibile viaggio di una goccia d'acqua.


Copertina del documentario: Per amore dell'acqua = Flow. For Love of Water.


Ultimo aggiornamento / Letzte Aktualisierung: 5.12.2013 | URL: www.bibmondo.it/att/percorsi/2013/index.html | XHTML 1.0 / CSS / WAI AAA | WEBdesign, Info: M. di Vieste

HOME | Info | Libri - Bücher | Video & ... | -> Attività - Aktivität <- | Link | Copyright, Search